Silence is sexy Is this spring ? 2005 - Sperimentale, Elettronica

precedente precedente
05/04/2005 Silence is sexy 1

Non ho recensito demo musicali per così tanto tempo da poter dire di avere una lunga esperienza, ma il packaging di questo demo mi ha dato da pensare, specialmente facendo un paragone con quello di un'altra registrazione, arrivatami di recente da un gruppo metal.

Il demo dell’altro gruppo mi arriva sfarzoso: fronte, retro e cd stampati a colori, adderittura testi dei pezzi all’interno del libricino a corredo, nonché 8 e dico 8 pagine di rassegna stampa. Scritte fitte.

Is this spring ?” sta invece dentro ad una custodietta slim su cui è attacata una fotografia, stampata su carta Kodak. Probabilmente un esemplare unico. Il tutto messo insieme con dello scotch. Poche le parole, scritte in penna stilo sul retro della stampa: “Is this spring ?” ideato e suonato da R.P. e M.S. a Roma, fra Settembre e Dicembre 2004, con povera strumentazione.

Mi ritrovo nelle orecchie la prima traccia intitolata “hallo = goodbye”, un ambient estremamente decostruito, fatto di glitches e tastiere minimali. Ricca di emotività, quasi un 1/1 datato 2005. A questo punto penso: o i musicisti elettronici nostrani non ci credono quanto i discepoli del metal oppure i due ragazzi romani vogliono dirmi qualcosa con la loro presentazione scarna.

Mi ricredo subito: chi mai ha voluto DIRE qualcosa facendo elettronica srumentale ? Forse il genere è talmente snob da fregarsene del packaging, sta di fatto che la musica contenuta in questo demo è molto, molto buona: Armonie ai pad che ricordano le atmosfere siderali di 76.14 dei buoni vecchi Global Communications, melodie rarefatte alla Boards of Canada, lavori di cut and paste ritmici su suoni distorti che ricordano gente tipo Cylob ed effetti sonori alla “Ho paura, La mia mente svanisce”. L’ambiente creato è abbastanza conosciuto dagli ascoltatori di elettronica, ma chi l’ha detto che si deve essere per forza originali al 100% per fare buona musica ? Gli amici dell’altro CD vanno avanti da decenni facendo sempre le stesse cose, quindi perché no ? Anzi, dopo anni di sperimentazioni, spesso non certo piacevoli, la nuova tendenza da seguire nell’elettronica credo sia proprio questa: prendere ciò che di buono è stato trovato dai musicisti post acid e renderlo sempre più vicino all’uomo. Obbiettivo raggunto appieno dai nostri “Silence is sexy” che, dopo la traccia introduttiva, sfoggiano subito un pezzo forte, fatto di sole due battute al piano intitolato “Conscious minimalism” e danno il meglio di sè con “J.L.T.” e “La vacanza nell’acquario”. Il tutto con uno stile ed una coerenza che raramente ho ascoltato in altri progetti. Teniamoli d’occhio, con un demo così un contratto non glielo leva nessuno.

---
La recensione Is this spring ? di Scritto da Giulio Pons è apparsa su Rockit.it il 2005-04-05 00:00:00

COMMENTI

Aggiungi un commento avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia