Nic Sarno Satori 2017 - Techno, Elettronica, Ambient

Disco in evidenzaSatori precedente precedente

L’ideale accompagnamento sonoro per le nostre solitarie comparsate nel gorgo spersonalizzante della (iper)tecnologica contemporaneità.

Colonna sonora di un documentario mai realizzato sulla potenziale deriva (distopica?) della nostra società – sempre più freneticamente (iper)tecnologica e sempre meno solidale – “Satori” ha richiesto ben due anni di lavoro al buon Nic Sarno, che se l’è composta, prodotta e mixata da solo, sotto l’ala protettiva della White Forest Records.
Quella del producer milanese è un’elettronica concettuale, impreziosita da una sotterranea vis cinematografica e da una molteplicità di diversificate sfumature ambientali, che qui si dipana attraverso 12 tracce – registrate live e praticamente senza campioni – piuttosto distanti dai massimalismi giocherelloni degli esordi “antiberlinesi” (“The Sample Truth”). “Satori” si muove infatti su ben più complessi e contraddittori scenari, dove intimismo e meditazione personali si contrappongono alla contemplazione distaccata di una società tanto annichilente quanto intrigante (non è un caso che la principale fonte ispirativa sia riconducibile a un recente viaggio in Giappone, peraltro efficacemente rievocato dalla copertina).

La risultante, in termini di condensazione umorale, è una IDM sperimentale magistralmente contaminata da momenti di rumoristica alienazione da tempi moderni quasi “chapliniana” (“Meltdown”), tossine glitch-danzerecce (“Hyperloop”, “Idol X”, “Climax”), derive industriali (“Drone 01”) e, soprattutto, stranianti visioni orientaleggianti (“Sakura”, “Benzo”, “Iku”), dove a fungere da organico collante ci sono gli insegnamenti di personcine come Autechre, Boards Of Canada, Daniel Lopatin e Steve Reich.
A fine giro di giostra davvero nulla da eccepire, né sulla forma né sulla sostanza: assolutamente da spararsi in cuffia come ideale accompagnamento sonoro per le nostre solitarie comparsate nel gorgo spersonalizzante della contemporaneità.

---
La recensione Satori di Scritto da Giulio Pons è apparsa su Rockit.it il 2018-02-23 09:00:00

COMMENTI

Aggiungi un commento Cita l'autore avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia