04/05/2018

Atmosfere rarefatte e ovattate per un album che mescola piacevolmente empirei di elettronica dreamy e pop sofisticato, con la voce a cesellare e fondere insieme ogni elemento. La seconda prova di Maddalena, elegante cantautrice dal timbro etereo e il gusto ricercato che spinge verso spazi celesti e lontanissimi, è un concentrato di fascinazioni trip-hop e lente scivolate sintetiche: dall’apertura morbidissima à la Cocteau Twins di “Moonlight” (il brano più convincente del disco), passando per il beat che attraversa raffinati dancefloor di “I Don’t Mind”, fino alle dilatazioni leggere di “I Guess”, e a una cover di “Nutshell” degli Alice In Chains che diventa materia assai più lieve mantenendo comunque il suo peso, pur non centrando appieno l’obiettivo per un uso della voce che non sembra il più adatto.

“The Forest” è un album con una sua identità e con episodi molto gradevoli, ma non riesce a portare in superficie tutto quello che potrebbe affiorare spingendo di più sull’intensità, osando un po’ e sperimentando maggiormente sia con la musica che con il canto: diversi spunti interessanti e una buona opener, occorre abbandonare le scelte facili, lavorare sul suono e buttarsi alle spalle ogni contatto con la terra, per affondare in un immaginario perfettamente sognante di elettronica e nuvole.

---
La recensione Maddalena - Recensione - THE FOREST di margherita g. di fiore è apparsa su Rockit.it il 22/07/2019

Commenti (1)

  • Antonio Tommasi 05/05/2018 ore 17:55 @antonio.tommasi1970

    hai ragione margherita, ha curato poco l'arrangiamento...peccato! l'album precedente l'avevo molto apprezzato!

Aggiungi un commento:


ACCEDI CON:
facebook - oppure - fai login - oppure - registrati