Trioxia Flames of prophecy 2004 - Metal

precedente precedente

Mmedal! I Trioxia già dalla copertina mettono in chiaro le cose. Si parla di metal, si parla di power, si parla di demoni, maghi e spade. Si parla anche di un demo però, in cui il gruppo si dimostra ancora incerto sia nella composizione dei brani sia nella loro esecuzione. Inglese (molto) maccheronico a parte, la voce alle volte suona un po’ troppo fuori posto. I brani inoltre spesso peccano di eccessiva semplicità e qualche tocco di banalità gratuita, anche se in altri momenti risultano divertenti e piacevoli, con melodie azzeccate, come si conviene al genere. La registrazione approssimativa non aiuta. Insomma c’è ancora strada da fare, ma la buona volontà pare non manchi, e qualche effettiva possibilità si vede (ad esempio nel ritornello, canonico ma riuscito, di “Justice”).

Chi vivrà vedrà.

---
La recensione Flames of prophecy di Scritto da Giulio Pons è apparsa su Rockit.it il 2005-05-09 00:00:00

COMMENTI

Aggiungi un commento Cita l'autore avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia