04/10/2018

Un disco quasi equidistante tanto dalle sonorità elettriche quanto da quelle acustiche ma che certo interpreta nel modo migliore certa musica anglosassone che nel mondo e anche da noi non ha mai conosciuto l’impopolarità. Sotto questo aspetto specifico si potrebbe addirittura affermare che questo bel disco dei merrymount! (è il loro album d’esordio e si intitola “Heart of Universe”, dieci belle canzoni per circa quaranta minuti di ascolto musicale) ha una evidente vocazione alla internazionalità. Pop e rock, sonorità folkeggianti e la predilezione per atmosfere splendidamente “british” sembrano caratterizzare canzoni come “This time”, “The body”, “Greed Britain”, “All I Know” e anche le altre senza distinzione. Pier Nicola Currà (synth, chitarre, basso), Alessandro Fagioli (voce e chitarre), Andrea Lucchi (voce, chitarre, synth, basso), Traschitti Daniele (batteria e percussioni varie) sono i componenti della band di Cesena, band che certo non disdegna neanche qualche fugace incursione tra le note di certo british beat, propensione stilistica risalente nel tempo addirittura agli anni '60 del secolo scorso (si ascolti Louisa, terz’ultimo brano del disco, per rendersi conto di quanto andiamo affermando). Tutti i brani dell'album suonano meravigliosamente melodici e gradevoli all'ascolto tanto da sembrare quasi "leggeri", sennonché avvertiamo segnali chiarissimi, non ultimi quelli dati dalle asperità sonore della chitarra elettrica, che ci ricordano continuamente che quello che stiamo ascoltando è un buon disco di musica rock!

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati