18/03/2019

Una vita dedicata alla musica, quella di Tiziano Gerosa, musicista da quasi quattro decenni.

Note scritte (da autore, anche per altri artisti) e suonate con la schietta sincerità che ci porta al suo disco solista intitolato “Adesso sì”, pubblicato per Clapo Music/Marechiaro. Una produzione corposa, che conta tredici tracce riconducibili ad un pop rock dalla presa molto easy ma assolutamente non scontato nelle sfumature: risuona il funk ed accenti western nel flauto traverso di “Senza Parole”, uno dei brani meglio costruiti nello sviluppo musicale che si presta sempre coerente ed in linea con quanto ha da esprimere l'artista lombardo.

Un disco schietto, sincero come il titolo del congedo all'ascolto “Che culo che hai”: Tiziano Gerosa presenta la sua cifra artistica senza mezzi termini ed affannose ricerche del compromesso; trova la quadratura del cerchio ed il suo album funziona: quando si lavora bene in studio di registrazione, come in questo caso, il risultato finale trova sempre interessanti riscontri.

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati