11/05/2019

Storie di vita quotidiana, di amori, delusioni e scazzi da affrontare confluiscono nel primo album di Jacopo, noto più semplicemente con il cognome dri: tutto il suo vissuto, la realtà da universitario fuorisede e le idee artistiche confluiscono nell'esordio discografico intitolato “Ritagli di giornate”.
Dodici episodi per circa quaranta minuti di musica in continuo bilico fra rock ed approccio acustico: la chitarra asseconda le ipnotiche tessiture vocali di dri, che a tratti ricorda Motta e riesce a far immergere l'ascoltatore nell'universo vissuto dall'artista, dove anche le vicende più amare si raccontano con tono sarcastico. Menzione d'onore per “Gommapiuma”, sintesi del manifesto artistico dell'artista toscano, sostenuta da una metrica molto ammiccante.
I primi passi rappresentati da “Ritagli di giornate” riescono ad incuriosire nei confronti di dri: la forma mentis può portare sviluppi interessanti per un progetto che merita continuità.

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati