31/07/2018

“Alibi” è il nuovo album delle Hen, band protopunk bolognese che non solo per vicinanza geografica deve molte delle sue ispirazioni a Skiantos e Nabat. La prima traccia “Non credo” riprende lo stilema satirico dei canti cristiani che riporta alla mentre, fra gli altri, Giovanni Lindo Ferretti e i Crass. Brani come “Amore Bio” sono invece densi di dietrologie e giri di parole e hanno un mood più scanzonato che non può che far pensare alle Kandeggina Gang. Con "Taffetà" il disco si divide: una prima parte cantata in italiano ed una seconda in inglese, quasi a sottolineare come le ispirazioni siano venute anche da oltre oceano. In brani come “Side Effects” e “Self Sybilla” si possono notare con più chiarezza gli influssi delle Raincoats. Un album in cui aleggia lo spettro di Kim Gordon, che ha saputo captare i suggerimenti della città in cui è nato. Un punk che sa che deve progredire senza fossilizzarsi sui mostri sacri del passato, e che ancora non ha trovato del tutto la sua strada. Ci aspettiamo una maggiore consapevolezza di sé nei prossivi lavori e, nel frattempo, consigliamo di andarle a vedere live.

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati