Pranxter
Foto
0
Video
0
Concerti
0
20/10/1999

Ecco finalmente il primo disco dei Pranxter, band che aveva gia' suscitato tanti commenti positivi dopo l'uscita dei loro precedenti lavori ( tra demo autoprodotti e compilation ).

Ritroviamo alcuni dei caratteri che hanno sempre caratterizzato il loro sound, sebbene sembri che si siano un po' allontanati dalle atmosfere psichedeliche e ossessive di un tempo e non disdegnino neanche di avventurarsi in qualche accenno di cross-over e noise; comunque risalta ancora di piu' la loro aderenza ai canoni tipici dello stoner, suoni molto caldi e ricchi di bassi, i riff e il sound che si rifanno alla cultura musicale del rock anni '70.

I brani risultano molto piacevoli, pieni di grinta e originalita'; ci sono svariati momenti in cui passano con elevata disinvoltura dalle ritmiche lente a quelle veloci e viceversa; come se non bastasse in 2 dei 4 pezzi ci sono anche alcune parti di violoncello! I testi sono tutti in inglese e purtroppo non sono presenti all'interno del CD.

La nota negativa ( ma chiaramente non e' colpa loro... ) e' che 4 pezzi sono un po' pochini, considerando che i Pranxter hanno un vasto repertorio di pezzi propri; il disco finisce un po' troppo presto, proprio quando si arriva ad assimilare completamente il loro sound.

Speriamo quindi di avere presto tra le mani un prossimo disco e pezzi nuovi dei Pranxter, perche' questo lavoro risulta una conferma delle loro ottime capacita' compositive e rappresenta una ferma speranza per il futuro.

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati