27/03/2019

Contraddizioni, questo è un album che vive di contraddizione e non è detto che, per forza, ciò sia un male. Le Scimmie sulla Luna infatti in "Terra!" realizzano un lavoro da un certo punto di vista sorprendente perché presentano un impasto musicale molto solido e netto, con un suono riconoscibile e, abbastanza, proprio. Tuttavia, nonostante questa loro forma molto particolare di totale originalità, non riescono a convincere appieno. Ad esempio il quinto brano, "Livingston [Mare Della Crisi]", non si può davvero dire sia un brutto album. Ha un arrangiamento sofisticato e dona all'ascoltatore un'atmosfera rarefatta ma anche incombente: già proprio come un mare della crisi, proprio come nel titolo.

Eppure non si riesce mai davvero a naufragar in questo mare, per citare il poeta. Uno si aspetta di venire schiaffeggiato dalle onde e invece i Le Scimmie sulla Luna ti cullano, poi quando invece sei tranquillo e non vedi l'ora di goderti un mare piatto come una lastra di marmo, ecco che arriva la tempesta. Intendiamoci: i pugliesi sanno suonare bene e il loro è un lavoro di livello ma, semplicemente, non riescono a renderlo un discorso finito e conchiuso in tutte le sue parti. Per navigare, lo sappiamo bene da Omero o dalla nave Argo in avanti (secondo la tradizione, il primo vascello dell'umanità), serve polso fermo e vista sicura, dalle stelle all'orizzonte e viceversa. Bene: a i La Scimmia sulla Luna manca, quasi totalmente, questo secondo aspetto. Basta guardarsi solo la punta dei propri piedi: più avanti c'è tutta la vastità dell'oceano che ci/li aspetta!

---
La recensione Le Scimmie sulla Luna - Recensione - Terra! di Mattia Nesto è apparsa su Rockit.it il 25/08/2019

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati