01/06/2019

Una vita a due volti, tra provincia e grande città, quella di Alberto Sanlazzaro: con il moniker Rokas, esperienze, ricordi e dolori da demonizzare confluiscono nel disco d'esordio intitolato “Nemico del Cuore”, per Digitale 2000.

Tra rap, musica indipendente e cantautorato si possono definire gli estremi del perimetro musicale che vedono l'artista di origine spezzina plasmare otto pezzi coadiuvato dalle produzioni di Luke Giordano, Abathingboi, Manfree, Rayless e Kanesh; un'autentica scuderia di menti creative che riescono a sviluppare il concept con organicità e coerenza, a cui si aggiungono I miei migliori complimenti su “Cera” e testacoda su “Bambini”.

Quello che sorprende e convince di Rokas è la grande abilità di danzare su beat lenti, cantando di quotidiana intimità senza scadere nel melenso; c'è un grande lavoro finalizzato a raffinare le sensazioni per non spiattellarle in un grido disperato. Questo disco è una cura, training autogeno da prendere ad esempio riascoltando i frammenti di vita organizzati su otto capitoli: una bella release che merita sviluppi.

---
La recensione Rokas - Recensione - Nemico del cuore di Giandomenico Piccolo è apparsa su Rockit.it il 17/07/2019

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati