Qlowski Pure As Fear 2018 - Lo-Fi, Punk, Pop

Disco in evidenzaPure As Fear precedente precedente

Stracci punk, rilavati e riproposti per i nostalgici della materia. Un ep che lascia tutto al tempo in cui lo trova.

Come ti racconto chi sono in 4 canzoni? Con una chitarra sudicia in uno scantinato ammuffito ma con un riverbero naturale bellissimo per le mie grida pop. I Qlowski presentano il loro nuovo Ep dal titolo "Pure As Fear", un piccolo riassunto di quello che amano fare, ovvero un dark punk, di tanto in tanto trasognante al gusto bubblegum, del tutto inglese, registrato in lo-fi per non dare spazio a sofismi sul bello. Esiste solo il vero.

Le 4 tracce in questione suonano ribelli e ruvide a tal punto da uscire dal tempo in cui sono registrate e finire negli anni '80 più riottosi, quelli dei Clash e dei Joy Division: anche a Bologna si spingeva molto in quegli anni, con il punk anarchico e poco curato, ancora oggi qualcuno suona come ieri a quanto pare. Se la cifra stilistica è quella del grezzo allora non vale far la punta alla matita: basso slabbrato, batteria semplice e chitarra rozza, qualche dito sulla tastiera, voce scura gutturale maschile e infantile femminile a cambiare le atmosfere, il gioco è fatto.

Non perdete le speranze nostalgici del punk, qualcosa pare rimasto ancora puro come la paura, come i Qlowski.

---
La recensione Pure As Fear di Scritto da Giulio Pons è apparsa su Rockit.it il 2018-12-18 09:05:00

COMMENTI

Aggiungi un commento Cita l'autore avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia