Piero Punzi Cambio Rotta 2018 - Indie, Alternativo, Pop rock

Cambio Rotta precedente precedente

Un disco pop-rock che ha il sapore di un emozionante inizio; leggero e carezzevole come la primavera che sta arrivando

E’ avvolto di tutti i colori della primavera in arrivo, questo disco di Piero Punzi: un lavoro ironico, leggero, dalla forte carica emozionale che lo rende una miccia nel cuore dell’ascoltatore. E’ un esordio di interessante fattura, volto a centrifugare generi e influenze differenti: il pop, il rock, il cantautorato, omaggiando Samuele Bersani, De Gregori, Battisti. Eppure il risultato non è stantio, anzi appare fresco, frizzante; dotato di naturale allegria, crepuscolare in certi passaggi e ricco di sincera comunicatività, “Cambio rotta” è un mondo genuino composto da romanticismo e entusiasmo per la vita. Anche quando occorre invertire la traiettoria per non perdersi inutilmente.


Registrato in casa, interamente autoprodotto, l’album tiene botta; la ritmica è scanzonata, la voce è espressiva, la scrittura è agrodolce senza mai diventare retorica. “Cambio rotta”, “Questa vita non fa per me”, “La mia opinione” sono turbinii di attese, speranze deluse, rimpianti ingialliti, lontane luci pop. “Accesso di ansia” restituisce un graffio di suoni e spasmi distorti all’ascolto mentre “Pesce fuor d’acqua” inaugura la seconda parte dell’opera: le nuance sono morbide, mai dolcezza è stata più contaminata dalla malinconia e dall’ironia. Con “La furia degli elementi” il cerchio si chiude, brutale e carezzevole.


Un disco che ha il sapore di un nuovo, emozionante inizio come ogni primavera che si avvicina dopo l’inverno.

---
La recensione Cambio Rotta di Scritto da Giulio Pons è apparsa su Rockit.it il 2019-01-29 00:00:00

COMMENTI (4)

Aggiungi un commento Cita l'autore avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia
  • 1043seconds 3 anni fa Rispondi

    Bellissimi. I pezzi si lasciano ascoltare uno dopo l'altro e hanno tutti una cosa fondamentale direi non scontata di questi tempi: un'idea. Un ottimo esempio di come non serva il virtuosismo o la sperimentazione a tutti costi per esprimersi con spessore. Grandiosi i testi. Bravo

  • moloa2018 3 anni fa Rispondi

    Questi brani trasmettono stati d'animo e pensieri, tutti diversi, tutti pieni delle emozioni di Piero... molto bravo nell'essere riuscite a condividerle con noi

  • michele.garruti 3 anni fa Rispondi

    Sincero, genuino, fresco, ironico, leggero. Il modo più serio di essere un artista: non prendersi troppo sul serio...

  • michele.garruti 3 anni fa Rispondi

    Commento vuoto, consideralo un mi piace!