22/04/2019

Beffect, aka Enrico Bartoli, con questo "Sounds of Your Journey" ha, senza ombra di dubbio tirato fuori un grande album di musica elettronica. Un grande album di musica elettronica curato e rifinito in ogni suo particolare con una cura da grande artigiano, un po' alla stregua del film "Le Voyage dans la Lune" di George Méliès che, non a caso, lo stesso Bartoli si è occupato di sonorizzare qualche tempo. Ecco da qui, e dalla prima canzone, "Prophecies", parte il viaggio attraverso un album ricco di suggestioni e rimandi, con però una forte personalità e, soprattutto un'attenzione per la produzione di alto, altissimo livello. Ma dicevamo di "Prophecies" giusto? Beh, questa canzone, oltre ad essere la cartina di tornasole di tutto "Sounds of Your Journey" è anche la nostra preferita perchè passa, senza soluzione di continuità, da momenti puramente "digitali e sintetici" ad altre suite strumentali che paiono essere uscite da un riff dei Be Forest. Attraverso queste coordinate quindi si muove Bartoli, sempre abilissimo a creare dicevamo delle atmosfere suggestive, come quelle di "Da Vinci", il secondo pezzo. Ma questo è un disco in crescendo, dove la qualità rimane sempre alta e la sfida per l'ascoltatore è stimolante: "sentiamo la prossima traccia, avanti, sicuramente ci sarà una sorpresa, sicuramente ci sarà un percorso da scoprire". Ecco allora noi vi diciamo: "MKY", il quinto pezzo, è la scoperta più gustosa che possiate fare. Provare per credere!

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati