18/05/2019

“Sedicinoni”, l’album di Manco, è un nomen omen, o almeno ha la pretesa di esserlo. Infatti, 16:9 è uno dei formati televisivi-cinematografici più diffusi. Per questo, Manco, punta molto sullo storytelling tentando di descrivere delle situazioni concrete con dieci canzoni. Per fare ciò Manco si affida a un mix di generi che gli fanno definire il disco come un “album fusion”. Nel suo disco si respira malinconia e la voglia di un’America country, seguendo radici blues e folk, sconfinando nel country (in certi tratti di Resilienza).
Ciò che fa storcere un po’ il naso è la preponderanza di venature dallo stile neomelodico che lo tengono ancorato al suo territorio. Inoltre, sempre riguardo al cantato, è posta spesso troppa enfasi, che non permette, in conclusione, di evidenziare davvero un passaggio o l’altro.
Per quanto riguarda le basi, invece, si sono sposate appieno col mood country americano.

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati