NAUTHA Tutti i colori del buio 2018 - Psichedelia, Progressive, Alternativo

Tutti i colori del buio precedente precedente

I NAUTHA sono degli ottimi musicisti, con una squisita vena psichedelica, tuttavia i testi di "Tutti i colori del buio" non reggono sempre il confronto con questa scintillante parte musicale

"Tutti i colori del buio", il disco dei NAUTHA, presenta una specie di anima bifronte: da un lato infatti abbiamo un comparto musicale forte e robusto, un rock venato di psichedelia che impressiona e convince in pieno. Dall'altro, però, abbiamo dei testi che, a parte in qualche, purtroppo, rara occasione convincono molto meno e, certamente, non reggono il confronto con la parte musicale. Già perché "Tutti i colori del buio", pur presentando una struttura musicale piuttosto classica, anche negli arrangiamenti (con, addirittura, veri e propri assoli qua e là) non è un disco che lascia indifferenti: provate ad ascoltare, giusto per fare un esempio, "Libra". Canzoni così non sono mica facili da suonare, anzi: quella psichedelia che spesso tracima nel progressive più puro strappa più di un applauso. Purtroppo la parte testuale, come già ricordato, è molto più debole anche se non mancano momenti luminosi, come ne "La danza mobile". Tuttavia, ad una visione complessiva le liriche non reggono certamente il confronto con le musiche, per dirla in modo schietta e sintetica. Rimane però il fatto che il disco dei laziali sia di ottima fattura, davvero di ottima fattura anche dal punto di vista della qualità di registrazione e, proprio per questo motivo, non possiamo che promuoverlo e consigliarvelo, specie se avete voglia di ascoltare della gente che con gli strumenti ci sa davvero fare. 

---
La recensione Tutti i colori del buio di Scritto da Giulio Pons è apparsa su Rockit.it il 2019-05-17 08:13:18

COMMENTI

Aggiungi un commento Cita l'autore avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia
IL TUO CARRELLO