COBALTO band Citus Mutus 2018 - Rock, New-Wave, Elettronica

Citus Mutus precedente precedente

New-wave di classe venata di post-rock: "Citus Mutus" dei COBALTO non è affatto male

Certo "Liquido Blu", la terza traccia di questo "Citus Mutus" è davvero il miglior "spot" per i COBALTO. Già perché proprio questo pezzo è, di gran lunga, il migliore dell'intero disco ed anche quello che più rappresenta ciò che di buono "ha da dire". E da dire ne ha molto "Citus Mutus", visto che la band di Cremona, nei suoi momenti migliori, è in grado di esprimere e donarci una new-wave caratterizzata da grande classe e bellezza, che giustappunto si declina nel suo grado massimo proprio in "Liquido Blu" (anche per merito di un testo ispirato). Per quanto concerne invece il resto del disco, anche se la qualità rimane sempre abbastanza elevata, vi sono dei cali, piuttosto evidenti, qua e à, che non ci permettono quindi di gridare al "capolavoro" ma certamente confermano come i cremonesi siano gente "con la testa e la musica sulle spalle". Niente male, ad esempio, "Fly", l'ottava traccia, che proprio per la sua natura vagamente sperimentale (tipo quei pezzi un po' fuori dagli schermi che, ogni tanto, sfornavano i Planet Funk qualche tempo addietro) è una piacevole novità in un album molto fedele alla linea. Rimane il fatto che i COBALTO, come confermano le diverse storie personali dei singoli membri della band, sia gente che suona da anni, con i maggiori nomi della musica internazionale: e tutto questo si vede, si sente e si percepisce, perfettamente, in "Citus Mundus". 

---
La recensione Citus Mutus di Scritto da Giulio Pons è apparsa su Rockit.it il 2019-05-23 08:25:26

COMMENTI (1)

Aggiungi un commento Cita l'autore avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia
  • robyfontolan 2 anni fa Rispondi

    Commento vuoto, consideralo un mi piace!