< PRECEDENTE <
album S I L E N T - Angela Kinczly

recensione Angela Kinczly S I L E N T

Studio Ritmo&Blu 2019 - Cantautore, Alternativo

RECENSIONE
02/06/2019

Sin dalle sue primissime registrazioni, presentate al pubblico ormai una dozzina di anni fa, Angela Kinczly ha sempre realizzato una fusione ideale e sensuale tra la letteratura (dalla poesia dei testi all’elegante narratività delle composizioni argomentate nel linguaggio universale della musica) e l’ambiente prettamente sonoro, con arrangiamenti che ora enfatizzano, ora accompagnano e altre volte confermano i “racconti” di parole e musica.

Con il suo nuovo lavoro sulla lunga distanza, intitolato “S I L E N T”, l’artista italo-ungherese ha raggiunto un livello ancora più alto all’interno di questo suo percorso, grazie al perfetto abbraccio che ha saputo creare tra la sua musica e alcune poesie di Emily Dickinson, le cui parole si sublimano tra le labbra di Angela e tornano a pulsare di freschezza quasi fossero nate in questo stesso 2019.

I territori entro cui si muovono queste composizioni passano dal cantautorato folk più intimista al pop più rarefatto fino a raggiungere cromature soul e dilatazioni d’ispirazione psichedelica in dosi diverse, che rendono ogni episodio singolare ma pure intimamente collegato a tutti gli altri.  

Un’operazione complessa e ambiziosa portata avanti però con limpida genuinità, come se la cantautrice fosse stata ipnotizzata dal fascino travolgente della poetessa americana e con essa trascinata appassionatamente in un tornado di ispirazione che ha cominciato a muovere al suo posto le dita sulla sua chitarra, facendo contemporaneamente vibrare le sue corde vocali leggiadre.

Nessuna forzatura, quindi, né soggezione ma piuttosto un progressivo e delicato lavoro di ricerca per omaggiare le immortali liriche della Dickinson attraverso la cura e la raffinatezza degli abiti sonori originali che ne hanno rivestito gli intramontabili versi.

Pubblicato in occasione della Giornata Internazionale della Poesia, che a sua volta si celebra il 21 marzo come la primavera, “S I L E N T” è un prezioso scrigno di parole, musica, respiri e appunto “silenzi” (come negli spazi inseriti tra le lettere del titolo) che dona nuova veste alle inquietudini di Emily Dickinson e conferma ancora una volta l’elevata caratura artistica di Angela Kinczly.

 

Tracklist

Ascolta su: Apple Music Amazon Music Tidal
00:00
 
00:00
Commenti
    Aggiungi un commento:

    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati
    Chi ha letto questa recensione ha visto anche:
    > PROSSIMA >
    Pannello

    TOP IT

    La top it è la classifica che mostra le band più seguite negli ultimi 30 giorni su Rockit.

    vedi tutti

    ULTIMI ALBUM

    Gli ultimi album con ascolti caricati dagli utenti.

    vedi tutti
    Cerca tra gli articoli di Rockit, gli utenti, le schede band, le location e gli operatori musicali italiani