26/06/2019

Il concept ideato dai Liverpool Alligator Park ruota tutto intorno alla città di Liverpool, i cui riverberi – già chiari fin dal nome della band – si avvertono in ogni secondo del disco, con l'anima '60s della British Invasion che aleggia prepotentemente e si insinua nelle ritmiche, nello stile, nel cantato e negli arrangiamenti. “Look Out! The Alligators Are Running” è un primo gustoso assaggio (uscito nel 2018) delle potenzialità del duo veneto che vede schierati Emanuele Zanardo e Francesco Giacomin e che suona un garage-rock potente e convincente, che sembra uscito in presa diretta da un affollato e buio pub inglese. Il sound dei LAP rimbalza tra i Kinks (“California girl”) e gli Who (“We don't wanna die”) per arrivare fino agli Hives, ricordando molto l'approccio creativo e la formazione a due dei conterranei Mojomatics, che qualche anno fa avevano intrapreso un percorso simile. Non c'è nessuna pausa o imperfezione tra un brano e l'altro ma solo un'energia contagiosa e tanta voglia di farsi sentire e di diffondere quell'attitudine impertinente e diretta, totalmente associabile ai gruppi punk-rock di provenienza albionica. Pochi minuti concentrati di rock 'n roll tiratissimo, in un EP da far ripartire in loop ogni volta che finisce.

---
La recensione Liverpool Alligator Park - Recensione - Look Out! The Alligators Are Running di Mara Guzzon è apparsa su Rockit.it il 24/07/2019

Tracklist

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati