10/07/2019

Un viaggio nel substrato più caldo della superficie terrestre, ll magma in risalita, ci conduce a sud del mondo augurandoci buona fortuna9TERRE il nuovo album di Libero, urla: "lassame ccà dove la terra incontra e tocca il mare." Le origini risiedono in noi, le radici sono ben radicate, e chi dice che non si possono esplorare quelli che sono i nostri confini, ma poi esistono per davvero questi confini? Navighiamo onde che ben conosciamo, ma che continuano a soprenderci, parliamo in dialetto, raccontiamo le storie popolari, quelle dei nostri nonni, aspettiamo che i tempi siano maturi, nel mentre ci godiamo il paesaggio.

9TERRE è un disco figlio della tradizione, della terraferma e del mare, della Sicilia e dei suoi panorami. Un cantautorato intimo, che sa riscaldare le parole fragili. Le chitarre che si intrecciano al sound Ethnic. Una voce profonda, un lavoro intimista, familiare, genuino, pieno di ricordi.

9TERRE passa per case, sentieri, crateri, attracca al porto, cercando, frugando tra gli sguardi, tra i colori del mare che muta. Ad aspettarlo l'estate con il suo sole già rovente, in un paesino dove il tempo si è fermato, dove si aspetta la pioggia, dove la sera si canta davanti ad un falò.   

---
La recensione Libero - Recensione - 9TERRE di Lorenza Nervitto è apparsa su Rockit.it il 19/07/2019

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati