8c+ Arsia 1998 - Rock

precedente precedente

Tecnicamente nulla da eccepire per quanto riguarda questi 8c+. L’utilizzo degli strumenti elettronici e non, li ha portati in questa sorta di musica psichedelica dove la batteria ed il basso fanno da padroni. Slap a non finire, buoni i controtempi e i cambi di tempo della batteria, ma le tastiere fanno solo una piccola e umile parte. Non sono male, anche perché è un genere dove è difficile sfondare, ma mancano di novità, di idee. In alcuni pezzi sembrano uno di quei gruppi, come i Goblin del maestro Simonetti, che facevano le colonne sonore ai film di Dario Argento. L’unica canzone che merita, a mio parere, è Arsia, ben strutturata ed in grado di piacere. Buono il lavoro grafico del Cd, d’impatto, soprattutto perché sono ragazzi autoprodotti (il disco è registrato in live). Se ci fosse un produttore artistico nei paraggi, che si faccia sentire, perché non credo che manchino né capacità, né voglia.

---
La recensione Arsia di Scritto da Giulio Pons è apparsa su Rockit.it il 1998-06-20 00:00:00

COMMENTI

Aggiungi un commento avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia