< PRECEDENTE <
RECENSIONE
02/09/2019

Quello che di certo non manca a Stefano Gallone degli Agate Rollings è il desiderio di sperimentare le potenzialità del minimalismo musicale. Nato come progetto parallelo rispetto alla band principale, negli ultimi due anni l’artista ha voluto spesso tenere traccia dei propri percorsi sonori, dando vita a quattro diverse pubblicazioni a nome Lameba.

Harmózō (Quattro variazioni di micropolifonia elettroacustica)”, nato con la collaborazione di Joyello, si snoda attraverso lunghe sessioni da circa dieci minuti ciascuna, la cui idea di fondo è l’elaborazione di suoni provenienti dal mondo esterno e il tentativo di diluirli mediante un elettronica onirica e minimalista.
C’è da ammetterlo, non si tratta di una strada che si può seguire con facilità, sia nell’ascolto che nella comprensione. Lameba tuttavia va analizzato per quello che realmente è: un progetto estremo e concettuale, che dedica i propri sforzi alla ricerca dell’essenza pura dei suoni, stabilendo contatti emotivi de-costruendo tutte le convenzioni.

Tracklist

00:00
 
00:00
Commenti
    Aggiungi un commento:

    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati
    > PROSSIMA >