Roberto Mataluni inSideB 2019 - Strumentale, Ambient, Classica

inSideB precedente precedente

La classe di Roberto Mataluni in "inSideB"

Questo disco di Roberto Mataluni è un disco composto in larga misura "di classe". Già perché il compositore di Napoli in pezzi quali, ad esempio, "From the Sea", investe tutta la sua esperienza in fatto di musica e di arrangiamenti eleganti, venando le sue composizioni di quella malinconia tipica della "classe" di cui sopra. Eppure in questo "inSideB" non c'è spazio solo per il sentimento della malinconia ma per un bouquet abbastanza ampio, e va detto "profumato", di varie sensazioni, che vanno dalla nostalgia ad una, pare ritrovata, serenità nello sguardo e nell'approccio al mondo e alle cose. Per questo ascoltando pezzi come "Time", seppur ravvisando una ovvia e netta differenza, non abbiamo non potuto fare un immediato, quanto forse improvvido, collegamento con alcuni esperimenti di Franco Battiato, soprattutto risalenti alla fine degli anni Novanta e l'inizio del nuovo Secolo. Eppure, ce ne rendiamo perfettamente conto, l'orizzonte e di pensiero e di musica di Mataluni è molto distante da questi lidi. Qui infatti la parola non serve, basta la musica, sempre però suonata "in punta di piedi" proprio per non rischiare di rovinare quello schema, piuttosto rigida, di classe in ogni dove di cui parlavamo ad inizio della recensione. Certo un pochetto più di movimento avrebbe certamente giovato al disco in generale che però, bisogna ammettere, veleggia abbastanza in alto in fatto di qualità di composizione. 

---
La recensione inSideB di Scritto da Giulio Pons è apparsa su Rockit.it il 2019-08-31 07:58:09

COMMENTI (1)

Aggiungi un commento Cita l'autore avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia
  • roberto.mataluni 2 anni Rispondi

    Grazie mille per il tempo dedicatomi e per le belle parole.
    Mi fa tantissimo piacere che l'album abbia avuto un feedback positivo.