< PRECEDENTE <
album Voyager - Dario Crisman

Dario Crisman

Voyager

Blue Spiral Records 2019 - Strumentale, Easy-listening, Acustico

RECENSIONE
10/10/2019

Forse è stato solo un caso della sorte oppure un segno divino. Non sappiamo proprio dirvelo ma quando sono partite le prime note della title track di questo "Voyager" e, dalla nostra finestra di redazione, abbiamo visto una Milano sonnacchiosa alzarsi un mattino di sole "freddo" di inizio autunno, tutto, ma proprio tutto, ci è parso al posto giusto. Merito, se non proprio miracolo, di Dario Crisman che con questo album è riuscito nella non facile impresa di rendere bello e pure un po' seducente un mattino di lavoro. Già perché in pezzi come "Endless Lover" o "Waltz for Ale" le composizioni pianistiche di Crisman si inseriscono perfettamente nel discorso poetico di cui sopra. Sono tracce evocative, che lasciano la mente "libera" di vagare senza orario e senza bandiera (e forse proprio da qui "nasce" e viene motivato il titolo dell'intero disco"). Piccole/grandi composizioni per pianoforte "e poco altro" che ci hanno lasciato col cuore trasognato, certo un po' ricolmo di malinconia ma sempre con quella punta di struggimento che la rende epica e non solo quotidiana cronaca. Un lavoro quello di Crisman quindi fatto per tempi "lunghi&lenti", semplice nelle sue orchestrazioni ma di grande, anzi grandissima efficacia. E se lo ascoltate d'autunno beh, fidatevi, il tutto sarà ancora più bello. E struggente ovviamente. 

Tracklist

00:00
 
00:00
Commenti
    Aggiungi un commento:

    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati
    > PROSSIMA >