< PRECEDENTE <
RECENSIONE
11/09/2019

Pizzicate di chitarre, echi di suoni lontani, paesaggi marittimi che si bagnano nelle acque del Mediterraneo, vecchie storie tramandate è tutto contenuto in questa scatola delle tradizioni chiamata: "Orlando e Rinaldo: Da Pupi a Realtà", provato a dirlo tutto di un fiato.

Pezzi interamente strumentali, si affiancano a percorsi folk e cantate in dialetto palermitano. Andrea Gioè firma le musiche dello spettacolo Teatrale dall'omonimo titolo, scritto dal regista Giuseppe Bongiorno della Compagnia Teatrale "Araldo Del Vespro".

Un lungo racconto, composto da tredici brani, che sfida lo spazio e il tempo e si insinua nelle pieghe di un passato che sembra ormai remoto, un cantautorato italiano che rivive nel teatro dalle note tenui.
Nenie, ballate, cori per riunioni e concili. Una storia avvincente quella che narra Andrea attraverso i suoi ritmi ben scanditi. Un omaggio a quelli che sono i canoni neo classici della Sicilianità, rivisti in chiave moderna, sotto una lente d'ingrandimento, che amplia i suoni e ne dilata la ritmicità.

Andrea Gioè dimostra di essere un abile e sapiente menestrello, che affronta nota dopo nota la fabula e l’intreccio. E come ogni favola che si rispetti, il vissero felici e contenti spetta alle sonorità esotiche di “Finale” che lasciano presagire l’happy ending.

Commenti (1)
  • doriangray1999 3 giorni fa

    molto bello complimenti!

    > rispondi a @doriangray1999
Aggiungi un commento:

ACCEDI CON:
facebook - oppure - fai login - oppure - registrati
> PROSSIMA >