Ridateci La Nostra Mucca (RLNM) Ucciderlo 1998 - Rock, Pop

precedente precedente

Gli RLNM, ovvero Ridateci La Nostra Mucca, sono già stati recensiti su queste pagine, virtuali e non, circa un anno fa. Ritornano adesso con quattro brani che non si discostano nelle sonorità dal loro precedente demo intitolato Fine secolo.

Stavolta come allora tornano alla luce le reminiscenze legate alla new-wave, ai Simple Minds, agli U2 e, insomma, a tutta quella musica targata indiscutibilmente anni '80. Il problema è però il solito: se a livello formale la proposta sonora non pecca per le qualità di fondo - il suono della chitarra e le trame di basso non mancano di buone intuizioni -, il sound nel suo complesso è assolutamente datato. Sostanzialmente non basta essere innamorati di un periodo caratterizzato da certe sonorità, ma bisogna anche essere in grado di 'svecchiare' il suono: i Joy Division sono morti, e con loro Ian Curtis. Ma sono morti anche i Litfiba e dei Diaframma resta solo F. Fiumani. Tracce come Bianco e Solo fuoco non hanno motivo di esistere alle porte del 2000, a meno che non ci sia un Morgan dietro il banco mixer, con la speranza che le sue mani possano ridefinire i contorni dell'intera proposta.

Non si tratta di riparare l'irreparabile, ma almeno di provare a (ri)mettersi in discussione alla luce delle riflessioni sopra riportate. Occorre, perciò, buona volontà e, almeno, una decisa virata verso gli anni '90 se non si riesce già a pensare al 2000.

---
La recensione Ucciderlo di Scritto da Giulio Pons è apparsa su Rockit.it il 1999-12-10 00:00:00

COMMENTI

Aggiungi un commento Cita l'autore avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia