< PRECEDENTE <
RECENSIONE
30/11/2019

Finalmente! Con un misto di gioia e di attesa, finalmente, terminata abbiamo accolto il ritorno dei There will be blood con "Beyond". Già perché la "big band" del blues-rock nostrano si è riproposta con un nuovo album denso e ricco di spunti come da tradizione, confermando ancora una volta come Mattia Castiglioni (Batteria) Riccardo Giacomin (Chitarra solista) e Davide Paccioretti (Voce e chitarra slide) dal 2009 ad oggi, anche in considerazione dell'aggiunta di due nuovi elementi, dettino legge in Italia per quanto concerne il blues e il rock. Basta ascoltare un "pezzaccio" come "Snake", la nona traccia, nonché la nostra preferita per comprendere meglio il nostro entusiasmo. Infatti i varesotti riescono, ancora una volta, a convincere grazie ad una competenza nel suonare e un'autenticità nell'attitudine che, davvero, sono merce rara nel "mercato" musicale odierno. E ben consci che la dimensione naturale della band sia il live, sempre vulcanico e iper-energetico, anche qui, anche su disco c'è una bella sferzata di energia. Forse solo l'undicesimo pezzo è un po' un passaggio a vuoto, per una certa "stanchezza" in fatto di arrangiamenti ma questa nostra "rimostranza" è solo la voglia, un po' masochistica, di trovare a tutti i costi il "pelo nell'uovo". In un mondo come il nostro così confuso i There will be blood sono una delle, poche, sicurezze su piazza. Teniamoceli stretti e assieme a loro il rock-blues no?

Tracklist

00:00
 
00:00
Commenti
    Aggiungi un commento:

    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati
    > PROSSIMA >