< PRECEDENTE <
RECENSIONE
03/10/2019

Ci sono sodalizi che è giusto mantenere saldi, stabili e intatti con il passare degli anni. Prendete per esempio Gemitaiz e MadMan, slegati rimangono due dei rapper migliori del panorama italiano di seconda generazione, insieme sono dei veri e propri Master of Ceremonies, MC che tengono ritmi di freestyle e flow con un fuoco che anima davvero pochi.

Scatola Nera è la loro ultima collaborazione, ennesimo album a quattro mani dopo i già noti "Mixtape Haterproof" nel 2011, l’EP “Detto, Fatto" del 2012 e “Keppler” nel 2014. Appartenenti alla stessa etichetta discografica Tanta Roba Label, hanno annunciato l’arrivo di questo nuovo progetto con la release dell’atteso singolo Veleno 7, con cui i due artisti hanno festeggiato i 10 anni dal primo episodio di Veleno nel 2009, un lavoro di maestria vocale non indifferente.

Gemitaiz e MadMan confermano nuovamente di avere una tecnica ineccepibile, rappano tanto, velocemente, con un flow che scorre veloce e con argomenti sempre nuovi (o rinnovati); l’hip hop se lo mangiano a morsi perché è quello di cui vivono ogni giorno e si sente, ma queste volta hanno deciso che fosse giusto mettere il naso anche fuori dalla grande gabbia d'oro del rap italiano.

Nella tracklist si nota un’apertura ancora maggiore a collaborazioni con artisti inaspettati che hanno reso alcune tracce tendenti ad un sound più pop, secondo i canoni del grande mercato e fortemente radiofoniche. In "Scatola Nera" (da cui il disco prende il nome) la partecipazione è quella di un’artista del calibro di Giorgia, dove i toni si distendono e alle barre strette si lascia spazio ad un mood più malinconico ed intimistico; c’è Mahmood nel brano “Karate” che con la voce del vincitore dell’ultima edizione di Sanremo la chiave diventa soul, in “Che Ore Sono” c’è Venerus, l’alieno che ha la capacità di rendere la sua musica il più internazionale possibile. La recente esperienza del MACHETE MIXTAPE ha portato i suoi frutti nelle collaborazioni con Salmo nel singolo “Esagono” e The Supreme in “Fuori e Dentro”, all’appello non mancano neanche le fondamenta: Guè Pequeno e Marracash sono nel brano Fiori

E’ un disco che si prefissa l’obiettivo di spaziare ogni sfaccettatura dell’hip hop contemporaneo tra barre strette e toni più distesi; Scatola Nera non risulta banale, né tantomeno ripetitivo anzi in più punti ti sorprende con voci e produzioni che non ti aspetti dentro un disco firmato Gemitaiz e MadMan. E’ perfettamente allineato con il processo di contaminazione musicale che ultimamente prende sempre più piede: artisti diversi tra loro che trovano un punto di incontro mettendosi alla prova con il proprio genere di appartenenza, in una piccola rivoluzione musicale che i generi non li vuole più, appartengono ad un tempo ormai lontano. 

Mettersi in gioco ripaga sempre, e Gemitaiz e MadMan lo sanno bene.

Tracklist

00:00
 
00:00
Commenti
    Aggiungi un commento:

    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati
    > PROSSIMA >