< PRECEDENTE <
album Splenalgia - 94hermanos

94hermanos

Splenalgia

2019 - Pop, Indie, Elettronico

RECENSIONE
13/01/2020

Ti è capitato certamente di affannarti dietro un bus ormai partito, di iniziare a fare attività fisica con presunzione o di correre per un amore perso: bene, il dolore alla milza che hai sentito si chiama Splenalgia, come il titolo del primo progetto ufficiale dei 94hermanos. I due 25enni di Roma scrivono canzoni electro indie pop, con delicate sfumature emo e trap, all'incrocio tra Coez e Achille Lauro.

Degli otto brani in playlist, sette parlano di fatti di cuore e uno non ha testo: hanno arrangiamenti vari e accattivanti, nel complesso dai toni un po' scuri ma sempre orecchiabili, con trovate piacevoli come il fischio di Via con me (ICSR). I pezzi contengono versi teneri ma anche qualche calo di tensione: sono apprezzabili le citazioni di ritmata e alcolica "Avant gard" tra letteratura, musica, cinema, Banksy e sigarette.

Nella trama sentimentale delle canzoni, spiccano soprattutto due capitoli. Buchi nel cuore (LSD 23) offre elementi di originalità e potrebbe essere un bel singolo: "Dimmi a che ora e dove posso incontrarti per caso... Non vado al cinema perchè sei te lo spettacolo delle 23". L'altra traccia è Gibilterra, con la sua ispirazione reggae: "Mi tieni stretto, Gibilterra... Se mi dai un bacio tu, domani finisce la guerra".

Questi due ragazzi hanno un approccio all'elettronica abbastanza sorprendente e dimostrano buone capacità nella composizione e nell'eleborazione dei brani; inoltre la loro produzione, il loro modo di scrivere e perfino la loro "romanità" potrebbero trovare terreno fertile nell'attuale panorama musicale. Nei prossimi progetti potranno selezionare gli spunti migliori, depurando il materiale da eventuali banalità e ingenuità e concentrando il più possibile il lavoro sul "best of" delle proprie idee.

I pezzi, comunque, scorrono gradevolmente: alla fine del disco, l'unica Splenalgia che senti è quella dei 94hermanos.

Tracklist

00:00
 
00:00
Commenti
    Aggiungi un commento:

    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati
    > PROSSIMA >