< PRECEDENTE <
RECENSIONE
26/10/2019

Non sono un grande fan dei Radiohead (mi assumo le responsabilità di quest’ammissione) ma “Subterranea” non è un pezzo di Tom Yorke come un altro, detiene difatti il primato (a mio avviso ben poco invidiabile) di canzone più lunga della storia con la sua durata di ben 432 ore. Sareste mai disposti ad ascoltare una canzone di circa 18 giorni? Probabilmente il lavoro gli è stato commissionato da qualche ispettore della C.I.A. alla ricerca di una nuova forma di tortura psicologica utile per estorcere informazioni ai più disparati malviventi o terroristi.

Al disco in questione mi sono approcciato più o meno con lo stesso timore, con la paura di non riuscire a finirlo e, quindi, per deontologia professionale, con l’obbligo di abbandonare la recensione. In fondo cosa aspettarsi da un album intitolato “Obertönes - Suite elettroacustica in cinque movimenti per elettrofoni e apparecchiature elettroniche” la cui durata media del pezzo supera i 10 minuti? E sì, devo ammetterlo, ad un disco del genere mi ci sono avvicinato con lo spirito del “un lavoro così o mi cambia la vita o finisce stroncato”.

Sono sicuro ci saranno decine di tecnici in grado di proferire un giudizio più professionale di quello del sottoscritto, ciò nonostante, sfido anche l’orecchio più raffinato a sostenere un lavoro del genere, un’opera che, pur senza proferire parola, è stata in grado di risultare elevata, densa. Stiamo parlando di una pesantezza positiva, inaspettatamente, “Obertönes” si è rivelato una piacevolissima sorpresa. Perso nella placida tranquillità delle pulizie del sabato in una fin troppo calda mattina d’ottobre, il disco svolge alla perfezione quel che si chiede ad un’opera ambient.

"Obertönes" è in album bicefalo, pensato, attuato, concepito da Lameba, il side project di Stefano Gallone (componente del duo di elettronica ambient sperimentale Agate Rollings) e dal produttore Joyello, un lavoro composto da 6 tracce che sarebbero suonate perfettamente in un film di Kubrick. Per quel che mi riguarda, un duo che potrebbe avere futuro nell'ambito delle colonne sonore. I Mozart della musica elettronica sperimentale.

Tracklist

00:00
 
00:00
Commenti
    Aggiungi un commento:

    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati
    > PROSSIMA >