< PRECEDENTE <
album Five of Diamonds (Live Studio Session) - Apes for a Week

recensione Apes for a Week Five of Diamonds (Live Studio Session)

2019 - Rock, Indie, Britpop

RECENSIONE
11/02/2020

Conciso ma coinvolgente: Five of Diamonds è l'ultimo EP degli Apes for a Week, band di Verbania attiva già a partire dal 2013. Piemontesi di provenienza ma brit nel cuore, gli Apes for a Week non spiccano per originalità, visto che i quattro brani di indie rock puro registrati in presa diretta sembrano essere usciti direttamente da uno scantinato di Londra nei primi anni 2000. In una quindicina di minuti gli Apes for a Week condensano tutta la loro energia di tarda adolescenza (in realtà anche superata da anni) per un EP incendiario. Quella che pare di ascoltare è una cover band dei primi Arctic Monkeys: se già nel nome è presente un richiamo scimmiesco e i suoni del disco prendono a piene mani da quella scena musicale in maniera limpida, non è difficile immaginarsi un Alex Turner dai capelli sugli occhi cantare con il suo inconfondibile accento britannico. Un vero scimmiottamento, in tutti i sensi.

Insomma, non stiamo sentendo niente di nuovo, manca proprio una componente innovativa. Eppure, funziona: in un momento in cui ci si trova saturi dai suoni elettronici e digitali, una rara parentesi analogica di questo genere è un bel ritorno a un momento fortunato della musica inglese del decennio scorso. Anche il modo in cui Five of Diamonds è registrato si rivela una scelta azzeccata, visto che con la sua componente live e i suoni leggermente sporchi diventa una trascinante spirale di rock genuino. Gli Apes for a Week fanno un qualcosa di già sentito e in ritardo di quindici anni, ma va bene così: Five of Diamonds è dignitoso nel suo essere derivativo, un disco divertente e spensierato.

Tracklist

00:00
 
00:00
Commenti
    Aggiungi un commento:

    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati
    > PROSSIMA >