Pri.A Desmond 2019 - Lo-Fi, Psichedelia

Disco in evidenzaDesmond precedente precedente

Il lo-fi come segno distintivo

Alcuni album non hanno bisogni di troppi ascolti per colpirti e, addirittura, per conquistarti. Questo Desmond di Pri.A. in realtà è stato particolare anche nelle dinamiche con cui vi siamo approcciati. Inizialmente, già all'altezza, per così dire, temporale di Time, la seconda traccia, ci era piaciuta, molto piaciuta, la via al lo-fi propugnata dall'artista in questione, così personale, così particolare e, perché no, unica. Poi, ad un primo, rapido, ascolto del disco intero questo giudizio estremamente positivo si è stemperato e siamo rimasti un po' più perplessi e interdetti. A questo punto allora abbiamo fatto una cosa che, forse, non si fa più: abbiamo lasciato che le cose si sedimentassero in noi, aspettando mezza giornata prima di un nuovo riascolto.

Ecco in questo secondo episodio tutto ci è parso più chiaro: la psichedelia mischiata al lo-fi di Pri.A. non è certamente una miscela perfetta ma senza alcun dubbio particolare e speciale e per questo motivo non possiamo che consigliarvi questo disco. Già perché al netto di qualche ripetizione e di qualche, quasi ovvia, sbavatura, le tracce che compongono questo album sono tutte di pregevole fattura e riescono a sorprendere, ogni volta, l'ascoltatore di turno. Niente male per chi, come Pri.A., fa del levare la sua cifra caratteristica il fatto di aggiungere sempre un qualcosa in più tutte le volte, tutte le nuove volte che lo si ascolta no? 

---
La recensione Desmond di Scritto da Giulio Pons è apparsa su Rockit.it il 2019-12-31 08:37:00

COMMENTI

Aggiungi un commento Cita l'autore avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia
IL TUO CARRELLO