Indigo Quest Monday Breakfast 2019 - Rock'n'roll, Psichedelia, Indie

Monday Breakfast precedente precedente

Denis Rossi aka Indigo Quest realizza un nuovo album bello da ascoltare e bello da viaggiare

Inizia YUSS, seconda traccia di questo Monday Breakfast di Indigo Quest e l'orizzonte pare aprirsi davanti a noi. E non stiamo parlando tanto dell'orizzonte relativamente piccolo dell'album in sé quanto proprio a livello mentale. Già perché Denis Rossi aka Indigo Quest realizza un lavoro tutto rivolto alla psichedelia più pura, senza mai rinunciare tuttavia ad un pizzico di pop. Ne consegue quindi che il disco in questione sia un disco da orizzonti ampi, da viaggi mentali e concreti che ci accompagnerà anche ben dopo questo inverno finalmente freddo. Rossi infatti attraverso dieci pezzi ben costruiti immerge l'ascoltatore in un lavoro lisergico e visionario in cui la chitarra è l'unica vera musa a cui appellarci nei momenti di difficoltà. Difficoltà che, a parte qualche piccola sbavatura a livello produttivo in determinati pezzi, non abbiamo mai provato durante l'ascolto di Monday Breakfast, anzi. Le dieci tracce si sono parate di fronte a noi con la grazia e eleganza del periodo di vacanza di Natale, una vera e propria boccata di ossigeno di fronte a tanti dischi solamente abbozzati. Si prenda anche Crumbs in the Bed, la quinta canzone: non è un meraviglioso intro quello di questo pezzo che, quasi quasi, sembra essere dream-pop aggiornato ai tempi moderni. Insomma adesso dobbiamo salutarci perché ci è venuta voglia, di nuovo, di ascoltare da capo Monday Breakfast: sì, la colazione è decisamente il pasto più importante, specie quella del lunedì!

---
La recensione Monday Breakfast di Scritto da Giulio Pons è apparsa su Rockit.it il 2019-12-11 08:08:37

COMMENTI

Aggiungi un commento Cita l'autore avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia