Chester Gorilla Chester Gorilla 2020 - Rock, Jazz, Funk

Disco in evidenzaChester Gorilla precedente precedente

Avete presente i vecchi Chester Gorilla? Bene, dimenticate tutto e ascoltate questo disco che cambia completamente direzione

Abbiamo parlato dei Chester Gorilla in occasione dell’uscita di “Solo guai”, il loro primo EP del 2011. Tutto quello che ci era parso di scorgere nella band in quel disco, o meglio tutto quello che era stato realizzato dalla band stessa in quella prima prova, è stato decisamente stravolto in questi quasi dieci anni di incontri, pause, prove, sconvolgimenti e riprese che gli stessi Chester Gorilla, nella bio, riassumono come “svariati cambi di formazione, cambi di genere musicale e molta sfortuna”. Una sfortuna che in parte li ha accompagnati anche all’uscita di questo nuovo lavoro eponimo, venuto alla luce a gennaio ma di cui quindi poco dopo si è dovuta interrompere la promozione live per colpa del coronavirus. Invece questa nuova versione del combo siciliano merita di farsi notare e ascoltare per diverse ragioni. In primis la scrittura matura e lungimirante che ha raggiunto una dimensione affine alle colonne sonore noir degli anni 70 e che tra l’altro ben si addice al nuovo organico della formazione. Dopodiché è notevole e balza subito alle orecchie il feeling con il quale i vari strumenti dialogano tra loro, creando un fraseggio virtuoso sospeso tra jazz e prog e impregnato di rock e fusion, che trasporta in una dimensione per la prima volta personale e decisamente coinvolgente. Per giungerci, i nostri hanno quasi completamente rinunciato all’utilizzo della voce cantata, che si presenta solo nell’ultimo brano, “The heat”, senza scalfire minimamente il livello della proposta, che pur tuttavia raggiunge i suoi massimi livelli di intensità tra le trame strumentali, oggi più che mai partecipi di una visione comune che, cogliendo ampiamente dal passato, non lesina profondi sguardi verso il futuro della band, un futuro che, se i Chester Gorilla proseguiranno di questo passo, immaginiamo davvero roseo.

---
La recensione Chester Gorilla di Scritto da Giulio Pons è apparsa su Rockit.it il 2020-09-12 13:34:00

COMMENTI

Aggiungi un commento Cita l'autore avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia