10/02/2006

Del nuovo cd dei Three In One Gentleman Suit se ne parlava da tempo. Il precedente disco, quel folgorante esordio composto da sei tracce che risponde al nome di “Battlefields In An Autumn Scenario”, aveva sbalordito un po’ tutti per la forza espressiva di brani che, scontate certe assonanze sonore col mondo che ruota attorno a Geoff Farina, sfoderavano bellissime melodie post-rock. A distanza di due anni, la band riprende il proprio percorso. E non mancano le sorprese.

Il titolo, innanzitutto. “Some New Strategies”. Praticamente un manifesto programmatico d’intenti. Perché i Tiogs lasciano a casa il vecchio abito griffato Karate in favore di un vestito meno gessato dalle righe della malinconia e più adatto ad un raduno di nostalgici di certo (Illi)noise rock della scorsa decade. Spazio quindi tanto agli arpeggi nervosi in stile Three Second Kiss di “Approach/ Arrival” quanto alle geometrie ritmiche in 5/4 di “Maths Rule The Squadrons”, queste ultime arricchite dagli splendidi fraseggi del trombone di Carlo Alberto Grandi. E se con “A Sort Of Withdrawal” si ritorna – con tanto di pelle d’oca – alle delicate armonie del passato, è con “Hi-fi Burnout” che i Tiogs imprimono il marchio della loro nuova identità, in bilico tra dissonanza (intesa come rifiuto della banalità) e post rock (inteso come emotività da abbracciare con slancio e passione).

Detto questo, noi, ora, facciamo un passo indietro. Voi, invece, fate fiduciosi un passo in avanti, verso un cd che merita qualcosa di più delle solite considerazioni di circostanza. Che merita orecchie attente e cuori aperti. Che merita di essere ascoltato. Semplicemente.

Tracklist

00:00
 
00:00

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati