< PRECEDENTE <
RECENSIONE
22/04/2020

Nasce in una delle porzioni più complicate della provincia partenopea il progetto “LaFabbrica”, precisamente nell'area flegrea caratterizzata dal fenomeno dell'archeologia industriale, dei lavoratori costretti a delocalizzarsi perdendo contatto col proprio tessuto sociale. Tanta complessità che porta, fisiologicamente, ad uno sfogo artistico: nasce da questo background il disco “Dieci piccole canzoni urbane” per la label Materia Principale.

Come si evince dal titolo, sono dieci gli episodi che compongono questo long play: il sound è classificabile come grunge caratterizzato da testi in italiano ed una spiccata propensione ad “impegnarsi” nelle tematiche affrontate. Una nota originale e fuori dalla linea principale dei maggiori prodotti Made in Campania di recente pubblicazione, la band partenopea non le manda a dire e comunica, attraverso i testi, le proprie posizioni riguardo argomenti quotidiani e fatti internazionali; caso ormai sempre più raro, c'è spazio anche per posizioni molto precise riguardo situazioni riconducibili alla geo-politica, con un tono giustamente incazzato.

L'ascolto scivola via piacevole, e LaFabbrica dimostra di avere carattere e carisma: non è facile esprimere posizioni e senso d'appartenenza in un periodo storico dove troppo spesso ci si rifugia in una melliflua diplomazia. Dall'area flegrea arrivano messaggi precisi: possono piacere o meno, ma abbiamo bisogno di ideali di questo tipo.

Tracklist

00:00
 
00:00
Commenti (1)
  • Francesco Pollice 2 mesi fa

    Che sound, che energia. Per me, sono veramente bravi, anzi so gruoss'

    > rispondi a @francesco.pollice
Aggiungi un commento:

ACCEDI CON:
facebook - oppure - fai login - oppure - registrati
Chi ha letto questa recensione ha visto anche:
> PROSSIMA >
Pannello

TOP IT

La top it è la classifica che mostra le band più seguite negli ultimi 30 giorni su Rockit.

vedi tutti

ULTIMI ALBUM

Gli ultimi album con ascolti caricati dagli utenti.

vedi tutti