Eildentroeilfuorieilbox84 Obecalp 2004 - Sperimentale, Rock, Psichedelia

Obecalp precedente precedente

Ultimamente il ponentino deve aver ripreso a soffiare in modo frizzante, perchè a Roma spuntano curiose sorprese musicali come di rado s'era visto in passato. Sotto mano stavolta ho un demo insensato e spiazzante. A partire dal nome della band: Eildentroeilfuorieilbox84. Ora, io so bene che la domanda: "da cosa deriva il vostro nome?" sia bandita da ogni manuale del buon intervistatore, ma sfido chiunque ad incontrarli e non chiederglielo. Comunque loro sono in tre, anzi in quattro perchè un componente della band è una pittrice (si, una pittrice). Sono insieme da un paio d'anni e suonano una roba strana. Frullato di pop d'avanguardia, rock da carillon, crossover da balera, psichedelia ricreativa, funky terapeutico, hard rock tibetano. Insomma non ho le idee chiare. Forse nemmeno loro ed è probabilmente il punto di forza per questa formula musicale sperimentale-o-quasi. Cantano in tre. Cioè non è che proprio "cantano", fanno caciara ragionata. Detta così sembrerebbe un modo grazioso per dire confusione. Ed infatti lo è, ma calibratissima, matematica, stilisticamente convincente. E' virtuosismo mascherato da cialtroneria. E' piglio cantautorale soffocato da schizofrenia cabarettistica. Insomma è una gran fatica scriverne. Volete dei riferimenti? Rino Gaetano, vagamente. C.S.I. e Massimo Volume, qualcosa. Marta sui Tubi, forse. Mike Patton, per la follia. Quintorigo, per l'imprevedibilità. Ma credo sia meglio lasciar stare, perchè non ne ho azzeccato uno. Aggiungo però che hanno un registro linguistico fatto di concetti interessanti e nonsense curiosi. E sanno comunicarli. Perchè in fondo scrivono canzoni. Surreali e non sempre convincenti, ma credibili. Con un animo giocoso che alterna chitarre rock ed elettronica schizzata, ritmica hard e strutture freeform, melodia scanzonata e fracasso psichedelico. Le troppe idee hanno però il difetto di essere, appunto, troppe. Un laboratorio di esperimenti lasciati a metà, ma se questi strani personaggi riusciranno a "chiudere" le loro composizioni e renderle più accessibili, ci sarà da divertirsi. Nel frattempo non vi consiglio di ascoltare questo demo, ma di andare a vederli dal vivo almeno una volta. E se ci capite qualcosa, ditemelo.

---
La recensione Obecalp di Scritto da Giulio Pons è apparsa su Rockit.it il 2007-01-18 00:00:00

COMMENTI (5)

Aggiungi un commento Cita l'autore avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia
  • ilvile 15 anni Rispondi

    sono pronto pronto per andare a dormireeee....

    (ssstt...presto ce sarà occasione/i di vederli live...i hope)

  • lelu 15 anni Rispondi

    Forti davvero! Se capita un concerto nelle vicinanze ci vo di sicuro.:]

  • utente0 15 anni Rispondi

    :[

    i suoni
    ... i testi
    ... la pittrice
    .... mi piace questa cosa

    quando suonano?:=:?:]

  • utente0 15 anni Rispondi

    chitarre alla Jimi Hendrix e una delle tre voci alla Vasco. ma bello.

  • utente0 15 anni Rispondi

    una figata, anche per la ricerca sulle parole

IL TUO CARRELLO