Alberto Nemo (Re)Spirando 2020 - Sperimentale, Psichedelia, Progressive

(Re)Spirando precedente precedente

Lo “stile Nemo” al servizio di un viaggio cupo all’interno della notte dello spirito nel nuovo capitolo discografico dell’artista rodigino

Erano bastati i primissimi episodi discografici per delineare un vero e proprio “stile Nemo”, ovvero la personale, suggestiva e spirituale visione che Alberto Nemo ha della musica, espressa principalmente attraverso le vibranti e profonde interpretazioni vocali di stampo sacro (quello tipico delle funzioni religiose, prima palestra artistica del nostro) messe spesso al servizio della musica pop contemporanea creando così dei contrasti a dir poco inconsueti.

Lo spudoratamente prolifico artista rodigino giunge ora, con “ (Re)Spirando”, al suo venticinquesimo album, le cui sette tracce insistono sempre e incondizionatamente sul suddetto “stile Nemo”, con le sue ambientazioni oscure e i suoi arrangiamenti minimali, dando quasi l’impressione che Nemo stia cantando i brani al centro di un’ampia stanza vuota e buia, in cui uno o due strumenti (per lo più tastiere) un po’ eclissati ai lati della scena, vengono relegati principalmente al ruolo di fedeli e umili accompagnatori di una voce intensa, virtuosa, che ama osare (ascoltate in particolare il finale di “Spergiudizio”) ma soprattutto farsi tremante e sofferta eco di un’anima tormentata che trascina con sé in un limbo mistico eppur profano.

I brani di questo lavoro sono composti insieme all’autore trevigiano – ma di origini foggiane – Christian Agnoletto, con il quale Nemo ha modellato il percorso di un viaggio introspettivo nella “notte dello spirito”, impreziosito anche questa volta dalle opere originali dell’artista Mauro Mazziero che dipinge a mano ogni singola copertina dei vinili.

Lo “stile Nemo” si può amare o odiare, ma non lascia mai indifferenti, e anche questo ennesimo tassello discografico nel cupo mondo sonoro dell’artista ne è una conferma.

---
La recensione (Re)Spirando di Scritto da Giulio Pons è apparsa su Rockit.it il 2020-05-31 12:23:53

COMMENTI (1)

Aggiungi un commento Cita l'autore avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia
  • MayDayArte 17 mesi Rispondi

    Questo album è molto importante nella storia di Alberto Nemo. Un percorso iniziatico di grande intensità.