Ionian Smile The Rainy Boys 2020 - Rock, Indie, Alternativo

The Rainy Boys precedente precedente

Ionian Smile: The Rainy Boys

The Rainy Boys è il titolo del primo disco di Ionian Smile, al secolo Piero Punzi, artista di Salerno già attivo con diversi progetti solisti e in passato cantante e chitarrista della band Picnic.

Si tratta di un disco registrato in casa e che risente in maniera forte del background musicale degli anni Novanta, a partire dalle sonorità delle chitarre per arrivare alle atsmofere e all'immaginario di una decade che per gli amanti del rock alternativo è ancora scolpita nell'anima. Non è un caso se in "Flame of The Golden Hour" ci siano dentro i Placebo dei primi lavori e nemmeno una coincidenza se sentiamo parecchio dei Dinosaur Jr o dei Pixies dentro brani come "Stellar Master" o "Timeo Danaos". Tante chitarre, tante distorsioni e pezzi che scorrono che è una bellezza tra un richiamo e l'altro a band e artisti che hanno fatto la storia delle nostre camerette: "Hospital Bed" è una delizia così come "Burning Flames", che sembra uscita da una cassettina piena zeppa di b-sides dei R.E.M. Niente male nemmeno la seconda parte del disco, dove ci sono evidenti richiami alla scena grunge storica ("Low Sun Empire") e non mancano le atmosfere più malinconiche sulla scia dei cari vecchi Radiohead ("The Rainy Boys").

Insomma, The Rainy Boys è un bel disco fatto in casa, pieno zeppo di citazionismo musicale ma senza desiderio di pura emulazione. L' artista campano ha dalla sua parte la capacità e il talento che gli permettono di utilizzare a piacimento una lista enorme di influenze, dando vita ad una serie di brani appetibili e interessanti, piacevoli e per niente banali.

---
La recensione The Rainy Boys di Scritto da Giulio Pons è apparsa su Rockit.it il 2020-07-04 08:10:04

COMMENTI (1)

Aggiungi un commento Cita l'autore avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia
  • alperen.kaynar35 3 mesi Rispondi

    u must upload all of your music to youtube or spotify . Immediately