< PRECEDENTE <
album Dove sei pt.1 - Lucio LeoniIn evidenza

recensione Lucio Leoni Dove sei pt.1

2020 - Cantautore, Folk, Rock d'autore

RECENSIONE
01/06/2020

Dove sei è il terzo progetto discografico di Lucio Leoni, eclettico artista romano con una laurea in Scienze dello spettacolo che già aveva sorpreso con i precedenti lavori Lorem Ipsum e Il Lupo Cattivo.

Questo nuovo disco di otto tracce è la prima parte di un doppio album incentrato sulla necessità di definire il dove nelle dinamiche del tempo e dello spazio. Il titolo non ha punti di domanda, è la presa di coscienza della vita adulta, l'accettazione o il rifiuto di se stessi, la distanza che c'è tra quello che si è da quello che si sarebbe voluti essere. L'urgenza del disco è quella di dare una spinta, continuare a cercarsi per finire a trovarsi non per forza in un determinato luogo e in un preciso momento.

Ne sono venuti fuori dei brani spesso ai limiti del capolavoro, in grado di mescolare spoken word e poetry slam, lasciando quindi molto spazio all'improvvisazione. La scrittura di Lucio Leoni è accattivante, emotiva e straordinariamente empatica, come si può ascoltare nella bellissima "San Gennaro", un racconto figlio della letteratura e del teatro con influenze musicali fresche e originali. Le collaborazioni del disco sono eccellenti, si va da veri e propri miti come C.U.B.A. Cabbal ne "Il sorpasso" e Francesco Di Bella in "Dedica". La collaborazione con il drammaturgo Andrea Cosentino nella conclusiva "Mi dai dei soldi" è uno dei punti più alti del disco, per incastri ritmici e linguaggi espressivi che oltrepassano i limiti dello sperimentale e si addentrano in quelli della Cultura con la C maiuscola e del senso dell'arte. Gli arrangiamenti, poi, sono spesso curati con una qualità superiore alla norma.

La prima parte di Dove sei (che in tutto comprenderà un corpus di 16 brani) è un lavoro magistrale che evade dalla concezione standard del cantautorato e si eleva a composizione letteraria nel vero senso del termine. Certamente per dare un giudizio complessivo varrebbe la pena di attendere la seconda parte del lavoro, ma questo primo ascolto è decisamente sorprendente poiché evidenzia un deciso salto di qualità per l'artista romano. Adesso l'aspettativa è decisamente alta.

Tracklist

00:00
 
00:00
Commenti
    Aggiungi un commento:

    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati
    Chi ha letto questa recensione ha visto anche:
    > PROSSIMA >
    Pannello

    TOP IT

    La top it è la classifica che mostra le band più seguite negli ultimi 30 giorni su Rockit.

    vedi tutti

    ULTIMI ALBUM

    Gli ultimi album con ascolti caricati dagli utenti.

    vedi tutti