< PRECEDENTE <
album We Never Left the Ground - 3oneroom

recensione 3oneroom We Never Left the Ground

2020 - Indie, Elettronico, Ambient

RECENSIONE
31/05/2020

Una nuova identità artistica, esplicata attraverso stringate note biografiche e praticamente senza una presentazione: il tutto, finalizzato ad un focus totale sulla musica, sulle note che formano il long play d'esordio per il progetto 3oneroom, intitolato “We Never Left the Ground”.

Anima una e trina per questo progetto di base a Ravenna, dove i suoni digitali incontrano melodie ed idee sonore totalmente mutuate dall'universo analogico: le undici tracce, sostanzialmente riconducibili all'universo electro, aprono un cosmo fatto di molteplici influenze e variegate citazioni, dai confini della dark-wave fino a sentori più pop dove la vocalità profonda ricorda i Depeche Mode. Ci sono tante idee, forse non tutte perfettamente allineate all'impronta artistica, ma in questo calderone alcuni elementi si fanno sicuramente apprezzare e meritano seguito: azzardo riuscito quello di inserire arpeggi orientaleggianti in “China Bear”, come evocativi risultano i fiati sulla coda strumentale di “The Castellan”, e qualcuno potrebbe dire “Enjoy the silence” a merito di causa.

In circa un'ora d'ascolto vengono scoperte tante, forse troppe carte: questo disco ha sicuramente materiale interessante, ma a mio modo di vederla bisogna un po' stringere la messa a fuoco e concentrarsi su quelle dinamiche realmente efficaci a caratterizzare la band rispetto al resto del panorama emergente. 3Oneroom archivia un primo passo importante che lascia ben sperare, restiamo in attesa di ulteriori sviluppi.

Tracklist

Ascolta su: Amazon Music Tidal
00:00
 
00:00
Commenti
    Aggiungi un commento:

    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati
    Chi ha letto questa recensione ha visto anche:
    > PROSSIMA >
    Pannello

    TOP IT

    La top it è la classifica che mostra le band più seguite negli ultimi 30 giorni su Rockit.

    vedi tutti