< PRECEDENTE <
album Where Orchids Goes To Die (Side A) - Where Orchids Goes To die

recensione Where Orchids Goes To die Where Orchids Goes To Die (Side A)

2020 - Trip-Hop, New-Wave, Electro

RECENSIONE
19/06/2020

Arriva dalla Sardegna un duo che si rende fautore di una proposta musicale nata dall'incontro di molteplici generi elaborati attraverso una sensibilità molto personale: Where Orchids Goes To Die approccia il 2020 pubblicando l'autoproduzione del side A per l'extended play eponimo.

Cinque tracce che ci permettono di saggiare il campo d'azione dei due artisti isolani: trip-hop ed elettronica sono le fondamenta di una costruzione del sound in continua rimodulazione tra passato e presente. Ci sono tappeti di drum machines dal vago sapore industrial, melodie scanzonate ed un lirismo che contribuisce a dare la concreta sensazione di addentrarsi in una realtà onirica dove i labirinti artistici possono intrappolare timpani e menti. C'è anche spazio per le parole di Burzum, attraverso il testo di “Des Firmaments”: l'ennesima dimostrazione che Where Orchids Goes To Die sa bene come fregiarsi di molteplici riferimenti che provengono da ambienti molto distanti.

Un prodotto che desta di sicuro interesse, meritevole di seguito: cinque canzoni lasciano delle buone sensazioni in attesa degli ulteriori sviluppi artistici. Il sogno non è finito e c'è bisogno di muovere ulteriori passi nel percorso tracciato attraverso questa prima prova discografica.

Tracklist

Ascolta su: Apple Music Amazon Music Tidal
00:00
 
00:00
Commenti
    Aggiungi un commento:

    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati
    Chi ha letto questa recensione ha visto anche:
    > PROSSIMA >
    Pannello

    TOP IT

    La top it è la classifica che mostra le band più seguite negli ultimi 30 giorni su Rockit.

    vedi tutti

    ULTIMI ALBUM

    Gli ultimi album con ascolti caricati dagli utenti.

    vedi tutti
    Cerca tra gli articoli di Rockit, gli utenti, le schede band, le location e gli operatori musicali italiani