< PRECEDENTE <
album Songs for the Young EP - Yellow Kings

recensione Yellow Kings Songs for the Young EP

2020 - Metal, Grunge, Shoegaze

RECENSIONE
18/06/2020

Dopo una prima demo con il moniker Yellow Kings promossa principalmente in sede live, il duo composto dalla voce e dalla chitarra di Morgan Bellini (ex Vanessa Van Basten e Angela Martyr) e dal basso di Zappeo (già nei Violent Shit) si presenta con questo granitico EP intitolato “Songs for the young”. Canzoni per i giovani degli anni 90, più che altro, visto il ruvido e massiccio impasto di sonorità che generalmente conquistano soprattutto i “circa quarantenni” d’oggi, oscillando come un pendolo in perpetuo movimento tra grunge, doom e post-rock ma soffermandosi volentieri intorno ad un solido fulcro alternative metal.

È facile intuire quindi quanto oscuro e roccioso sia il panorama entro cui si muovono le cinque tracce di questo lavoro, che con intenti psichedelici (non per altro inizialmente il combo aveva scelto di chiamarsi “Droga”, palesando così sin da subito le caratteristiche allucinogene della loro musica) forgia solidi riff che fanno da scudo a escorianti melodie in grado di produrre scie di fuoco infernale al loro passaggio. Un ascolto che è quasi l’allegoria di una discesa negli inferi inaugurata con la lunga e tormentata “Fucked up”, corroborata dal pezzo centrale del disco, “Billy Morgan”, che striscia serpentino soggiogando i nostri sensi, e giunge con passi di cemento fino a “Wrong side of the river”. Un lavoro cupo, risoluto e senza compromessi.

Tracklist

00:00
 
00:00
Commenti
    Aggiungi un commento:

    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati
    Chi ha letto questa recensione ha visto anche:
    > PROSSIMA >
    Pannello

    TOP IT

    La top it è la classifica che mostra le band più seguite negli ultimi 30 giorni su Rockit.

    vedi tutti

    ULTIMI ALBUM

    Gli ultimi album con ascolti caricati dagli utenti.

    vedi tutti