< PRECEDENTE <
album Stillness in the Chaos - Paul Walla

recensione Paul Walla Stillness in the Chaos

2020 - Grunge, Alternativo, Hard Rock

RECENSIONE
22/07/2020

Stillness In The Chaos è il titolo del nuovo lavoro di Paul Walla, artista sardo che nel 2019 aveva già pubblicato il suo ep d'esordio intitolato Kairos.

Queste ultime nove tracce, fresche fresche di quarantena, sono nate tutte quante durante il lockdown, per tentare di dare vita a quei progetti che altrimenti sarebbero probabilmente rimasti nel cassetto. Le influenze sono sempre le stesse, come è possibile ascoltare già dal brano d'apertura "Back To Zero": ci sono dentro gli Alice In Chains, i Pearl Jam e un po' tutta la scena grunge di Seatlle. Qualche reminiscenza dei QOTSA e dei Kyuss la troviamo in pezzi come "Ayahuasca", "Covering Up Sadness" e nella title track, per poi tornare su piste decisamente più vedderiane con "Black Lies" e su quelle malinconiche e oscure con "When".

Ancora una volta, quindi, abbiamo a che fare con un lavoro pieno di background musicale appartenente ad una certa scena musicale che tuttora scrive pagine indelebili della storia del rock mondiale. Influenze che si notano, certo, ma allo stesso tempo accompagnate da un indiscutibile capacità di personalizzazione. I brani presentano degli ottimi arrangiamenti e, trattandosi di un disco completamente homemade, perfino la qualità sonora riesce ad essere sopra la media. Al prossimo giro ci si aspetterebbe un pizzico di originalità in più, ma siamo sicuri che il buon Paul Walla saprà farsi valere.

Tracklist

Ascolta su: Amazon Music Tidal
00:00
 
00:00
Commenti
    Aggiungi un commento:

    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati
    Chi ha letto questa recensione ha visto anche:
    > PROSSIMA >
    Pannello

    TOP IT

    La top it è la classifica che mostra le band più seguite negli ultimi 30 giorni su Rockit.

    vedi tutti