< PRECEDENTE <
album Vol. 1 BolognaSound

recensione BolognaSound Vol. 1

Slowth Records 2020 - Sperimentale, Elettronica

RECENSIONE
09/01/2021

"BolognaSound Vol. 1" è una compilation di cinque tracce elettroniche, sperimentali e strutturate che mettono in luce altrettanti autori della città, anche attraverso un lavoro di "video visual". Si tratta della prima pubblicazione della Slowth Records, una casa discografica indipendente fondata nel 2020 nel capoluogo dell'Emilia Romagna, con la volontà di portare avanti una ricerca artistica tra diverse espressioni sonore, dalla composizione acusmatica all’elettroacustica. L'etichetta ha scelto la figura del bradipo per il suo logo e per il suo nome ("sloth slow", bradipo lento): questo mammifero, noto come l'animale più lento del mondo, oppone la sua inamovibile flemma alla frenesia e al logorio della vita contemporanea, invitando a un ascolto attento e curioso.

Così noise, confusione, meraviglia, stupore e suspense sono tutti gli stati che si possono attraversare in 2 minuti e 20 secondi di "BIID Elisea", il brano d'apertura a firma Njordzitrone. In "Crac" di Federico Pipia, invece, suoni sincopati stranianti e distopici accompagnano un viaggio sonoro di 12 minuti che mischia sensazioni naturali, rumori quotidiani, risvolti digitali e una lunga pausa "atmosferica" centrale. Anche "Striature" di Daniele Carcassi gioca sulle contraddizioni, alternando momenti quasi silenziosi ad acute "striature", all'improvviso. Nelle suggestioni di "Core" di Marco Menditto si può immaginare quello che si vuole: lavoratori manuali, creature preistoriche, scenari apocalittici, immaginari da videogioco... In chiusura "Un giardino improvviso" di Simone Faraci si apre con alcuni passi, probabilmente sia di tacchi femminili sia di scarpe maschili, che fanno mostra di sé: è l'unica traccia attraversata da giochi di voce, parole, intonazioni, risate, gemiti e sussurri.

Il progetto vuole indagare una dimensione che può risultare di non facilissimo accesso al grande pubblico, ma che può comunque ben rappresentare mondi sconosciuti e novità interessanti, almeno per le orecchie più spalancate. Di certo conviene cercare di essere predisposti all'ascolto lasciandosi coinvolgere il più possibile.

Tracklist

Ascolta su: Apple Music Amazon Music Tidal
00:00
 
00:00
Commenti
    Aggiungi un commento:

    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati
    Chi ha letto questa recensione ha visto anche:
    > PROSSIMA >
    Pannello

    TOP IT

    La top it è la classifica che mostra le band più seguite negli ultimi 30 giorni su Rockit.

    vedi tutti

    La musica più nuova

    Singoli e album degli utenti, in ordine di caricamento

    vedi tutti
    Cerca tra gli articoli di Rockit, gli utenti, le schede band, le location e gli operatori musicali italiani