< PRECEDENTE <
RECENSIONE
14/11/2020

“Canzoni che sarebbero dovute uscire tot anni fa”, è uscito il 30 ottobre scorso, così si ititola il disco d’esordio di Vanbasten, cantautore romano. 

Un album organico e completo, che mischia generi e colori, parole e suoni attraverso vari stili, tra cui la new wave e il cantautorato, con una poetica indie - pop che attualizza l'intero progetto. 

“Canzoni che sarebbero dovute uscire tot anni fa” ha al suo interno dieci brani, ognuno parla del cantautore, un disco autobiografico, coerente nei contenuti. Traccia dopo traccia emerge il carattere schivo e le estati bruciate di Vanbasten.

Attitudine punk ritrovata in "16enne", una miscela potente tra sound acido ed elettrificato, e il suo testo catchy. 

Amori delusi, borgata romana, pallonate, mascara sul cuscino, problemi cantati e suonati attraverso i tasti neri. 

Storytelling della realtà che circonda Vanbasten, storie di periferie, amori, ferite, violenza, sconfitte, voglia di rivincita e di riscatto, in cui è l’esigenza di descrivere la realtà a guidare la narrazione. 

Un album che incuriosisce, "Santamadre" insieme a "16enne" le tracce più convincenti.

Gusto per un sound dal sapore retrò, questo disco doveva uscire tot anni fa e invece esce in questo 2020 terrificante, e appare come un' energia positiva per la musica nuova.

Vanbasten continua così.

Tracklist

Ascolta su: Apple Music Amazon Music Tidal
00:00
 
00:00
Commenti
    Aggiungi un commento:

    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati
    Chi ha letto questa recensione ha visto anche:
    > PROSSIMA >
    Pannello

    TOP IT

    La top it è la classifica che mostra le band più seguite negli ultimi 30 giorni su Rockit.

    vedi tutti

    La musica più nuova

    Singoli e album degli utenti, in ordine di caricamento

    vedi tutti
    Cerca tra gli articoli di Rockit, gli utenti, le schede band, le location e gli operatori musicali italiani