< PRECEDENTE <
album Lontano VERDE

recensione VERDE Lontano

2020 - Cantautoriale, Pop

RECENSIONE
26/11/2020

Il cantautore romano VERDE chiude il cerchio attorno ad un primo ciclo produttivo pubblicando il primo long play, un'autoproduzione dal titolo “Lontano”.

Quattro brani già editi nel precedente extended play eponimo, ed altri cinque a configurare un manifesto artistico molto più corposo: il conclamato approccio cantautoriale trova in questi brani una voce nuova, che suona innovativa ma al tempo stesso coerente con la tradizione. C'è la sacrosanta urgenza espressiva (palesata dallo stesso autore nelle scarne info biografiche) e la voglia di farlo fondendo vecchio e nuovo: le incursioni sintetiche sono sempre ben ponderate, non permettendo al prodotto di scadere verso qualcosa di troppo meticcio. Verde racconta le sue storie senza troppi fronzoli, centrando il punto sia sul versante concettuale che su quello della forma.

Va bene così per chiudere un 2020 di certo molto particolare: il cantautorato c'è, e viene evaso evitando grossi scivoloni, in modo molto agevole. Adesso si apre una nuova fase artistica dove bisogna, necessariamente, caratterizzare in modo peculiare il progetto; linea verde e piena fiducia in attesa di nuovi sviluppi.

Tracklist

Ascolta su: Apple Music Amazon Music Tidal
00:00
 
00:00
Commenti
    Aggiungi un commento:

    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati
    Chi ha letto questa recensione ha visto anche:
    > PROSSIMA >
    Pannello

    TOP IT

    La top it è la classifica che mostra le band più seguite negli ultimi 30 giorni su Rockit.

    vedi tutti

    La musica più nuova

    Singoli e album degli utenti, in ordine di caricamento

    vedi tutti
    Cerca tra gli articoli di Rockit, gli utenti, le schede band, le location e gli operatori musicali italiani