< PRECEDENTE <
album Se si può ancora dire Gillet

recensione Gillet Se si può ancora dire

2020 - Cantautoriale, Rap, Hip-Hop

RECENSIONE
23/01/2021

Samuele Calabrese, in arte Gillet, è un rapper italiano che cerca di conciliare le sonorità dell' hip hop con la musica elettronica, alla ricerca costante di innovazione attraverso la sperimentazione.

Il suo nuovo ep si intitola Se si può ancora dire, titolo emblematico di un'epoca in cui le parole hanno un peso talvolta estremo, in cui nessuno è mai certo di non offendere il prossimo. Il disco si snoda attraverso testi che esplorano ricordi sentimentali del passato e confessioni post relazionali: il risultato sono cinque brani dal sound abbastanza fresco, orecchiabili quanto basta ("Rit"), con l'hip hop di stampo classico che si incontra con atmosfere dal sapore internazionale ("Gami"). In sostanza, ne viene fuori un disco ben strutturato e caratterizzato da una scrittura vivace e interessante, personalissima e con chiari intenti autobiografici, accompagnata da sonorità decisamente alla moda.

Gillet sta provando a sgomitare ep dopo ep nel sovraffollamento di una scena musicale satura, lo fa con coraggio e talento, senza risparmiarsi in nessuna scelta artistica. Il suo è un disco essenzialmente pop, che guarda alle nuove generazioni strizzando l'occhio alle lezioni del passato e, pur non consegnandoci nulla di straordinario o particolarmente memorabile, ci offre uno spaccato della sua intimità con le giuste coordinate.

Tracklist

Ascolta su: Apple Music Amazon Music Tidal
00:00
 
00:00
Commenti
    Aggiungi un commento:

    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati
    Chi ha letto questa recensione ha visto anche:
    > PROSSIMA >
    Pannello

    TOP IT

    La top it è la classifica che mostra le band più seguite negli ultimi 30 giorni su Rockit.

    vedi tutti

    La musica più nuova

    Singoli e album degli utenti, in ordine di caricamento

    vedi tutti
    Cerca tra gli articoli di Rockit, gli utenti, le schede band, le location e gli operatori musicali italiani