K A O U E N N Mirages 2021 - Psichedelia, Electro, Ambient

Mirages precedente precedente

Un album di psichedelia ed ambient il cui fine è raggiungere sinestesie tra suono e visioni immaginarie. La fascinazione è folgorante.

Nicola Amici veste il moniker Kaouenn (parola che in bretone significa “gufo”) per dare forma sonora ai suoi miraggi; racconti del presente e sinestesie tra visivo ed uditivo vengono accolte con entusiasmo da una cordata di label composta da Atypeek Music, Beautiful Losers, Bloody Sound Fucktory e Ph37 Soundlab: grazie a questo sforzo collettivo, viene pubblicato “Mirages”.

Otto brani, otto visioni atomizzate di esperienze personali che si aprono alla condivisione ed al dialogo tra creativo e fruitore: lo stesso autore definisce queste canzoni cinematiche, ed è la sensazione imperante appena si clicca sul tasto play lasciando libero il flusso di note sul pentagramma. Grazie a Kaouenn, si intraprende un viaggio che danza fra i due Tropici e l'Equatore, restituendo pari dignità agli elementi electro come a quelli analogici. Sarebbe riduttivo parlare di tropicalismi del suono, quando in realtà c'è uno sforzo molto più concreto ed espanso verso la psichedelia e l'ambient; parlavamo di una certa nuclearizzazione di ogni traccia, ed è vero nella misura in cui si può ritenere ogni capitolo di questa proposta d'ascolto assolutamente autonomo, ma non per questo disallineato rispetto al concept nella sua interezza.

Facciamo rotta verso il Sud con la bussola ben puntata e le indicazioni fornite da “Mirages”, disco ambizioso e disponibile in ascolto digitale ed in vinile. Per chi è interessato alla sostanza, senza lasciarsi ammaliare dalle forme di tendenza, questo viaggione è consigliato con lo stesso calore che caratterizza la fascia geografica ove questo long play si dirige.

---
La recensione Mirages di Scritto da Giulio Pons è apparsa su Rockit.it il 2021-03-26 17:45:42

COMMENTI

Aggiungi un commento avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia