HYPE.Band EVOLVE 2021 - Strumentale, Progressive, Nu jazz

EVOLVE precedente precedente

"Evolve" è un disco clamoroso

Accidenti che bravi gli HYPE.Band! Nonostante un po', almeno a nostro avviso, "meh" il power-trio + 1 di Frosinone ci regala un lavoro decisamente convincente, anche e soprattutto grazie a un impasto musicale semplicemente mostruoso.  Stefano Tozzi (17 anni, batteria) Edoardo Oren Alonzi (20 anni, chitarra) e Francesco Campagiorni (21 anni, basso) e la new entry Federico Pizzutelli (18 anni) alle tastiere sono stati in grado infatti in questo "EVOLVE" di realizzare un gran bel disco di musica progressive, rock nel senso intimo e "consapevole" del termine, senza però rinunciare, mai e poi mai, a quel gusto per il groove e le sonorità un po' sporche che ci piacciono tanto.

Prendiamo, ad esempio, la terza traccia "Daydream". Ecco questo è un pezzo di quelli che non ha alcuna paura a nascondersi: parte forte, prosegue forte e finisce forte, perché "chi ha tempo non aspetti tempo". Ma anche la canzone successiva, "Groove Era" ci è piaciuta un botto, un po' perché l'intro di tastiere è stato, per noi, goduria pura e un po' perché questa traccia è un vero e proprio manifesto programmatico della band frusinate.

Un gruppo di quattro amici, giovani ma con le idee già molto chiare: suonare la musica che li fa stare bene, divertirsi e stare sul palco a creare qualcosa di speciale. Bravi ragazzi, cento di questi dischi, mille di questi groove! 

---
La recensione EVOLVE di Scritto da Giulio Pons è apparsa su Rockit.it il 2021-06-01 08:39:00

COMMENTI (3)

Aggiungi un commento Cita l'autore avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia
  • Hi-QUMusic 3 mesi Rispondi

    @GIUMA vai su www.hiqustore.com e cerca evolve o hype e trovi tutto

  • GIUMA 3 mesi Rispondi

    Volevo comprare il loro diaco ma non lho trovo...

  • GIUMA 3 mesi Rispondi

    Ma allora una speranza esiste, a leggere la loro età e sentendo il disco si ha la sensazione di esser ritornati davvero agli anni 70.
    Complimenti davvero.
    GIUMA